Dapper Semantify

Image representing Dapper as depicted in Crunc...
Image via CrunchBase

Questo servizio offerto da Dapper permette di creare versioni RDF delle pagine web, rendendone possibile l’indicizzazione da parte dei crawler che supportano questo formato, come ad esempio quello di Yahoo! Search. In questo modo si allegerisce il lavoro di ricostruzione delle pagine web per inserire i dati semantici facilitando quello spostamento verso il semantic web di cui si è parlato precedentemente e che deve avvenire in maniera decentralizzata, quasi user-driven; l’idea di SEO++[Scott Brinker] ha proprio alla base questo concetto e Semantify– ancora in beta e valido solo per siti in PHP – è quindi uno strumento che agevola l’entrata dei singoli publishers nell’era del semantic web ed al tempo stesso l’evoluzione di quest’ultimo, automatizzando lo operazioni di SEO.
Quando un crawler di un motore di ricerca raggiunge la pagina web, il sito richiama Dapper che genera la versione semantica della pagina stessa incorporando metadati con RDFa. Per utilizzare questo servizio, il proprietario del sito web deve per prima cosa generare un feed Dapper tramite la Feed Factor[Vedi post su Dapper MashupAds] selezionando campi rilevanti il cui contenuto si vuole rendere semantico ed annotandoli con gli opportuni nomi dai vocabolari supportati (FOAF, DC, CC, GeoRSS, MediaRSS); il risultato sarà un blocco di codice PHP, con il riferimento al namespace utilizzato, da inserire sul proprio sito e che verrà richiamato automaticamente trasformando i dati annotati. Al momento la scelta dei namespaces è un processo effettuato dall’utente ma Dapper prevede di automatizzarlo con algoritmi che propongono i namespaces più adatti al contenuo evidenziato.
Potremmo definire Semantify un sistema con un approccio misto tra bottom-up e top-down [concetti proposti da Alex Iskold, fondatore e CEO di AdaptiveBlue – vedi post su RWW]in quanto, almeno per il momento, i contenuti rilevanti della pagina devono essere selezionati e catalogati con gli opportuni vocabolari dall’utente ma è l’applicazione in sè che di fatto genera ed inserisce il codice RDFa nella pagina web.

Enhanced by Zemanta
Annunci

One Response to Dapper Semantify

  1. […] teniche più formali come RDFa – che è utilizzata da Dapper Semantify [del quale ho già parlato qui] – potrebbe essere discutibile a causa delle limitazioni che presentano e che si ripercuotono anche […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: